Ritorna alle Analisi

Notizie del giorno

Giornata non troppo positiva per la prima della classe del Continente Blu: in Germania l’indice ZEW, che tiene nota delle condizioni economiche, ha registrato un netto peggioramento rispetto al previsto (4.1 vs 15.3 atteso).

Pessimo anche il clima in Francia: Macron ha avuto la meglio sulla riforma delle pensioni ma il costo politico per raggiungere questo obiettivo è stato grande, con una emorragia di fiducia e consenso da parte dei francesi. Ora però il Capo dell’Eliseo vuole riacquistare consensi cercando maggiore dialogo con i sindacati. Ricordiamo che la riforma ha equiparato l’età pensionabile dei francesi a quella dei cittadini degli altri Paesi dell’Unione, portandola a 64 anni.

Il presidente della Federal Reserve Bank di Atlanta Bostic ha dichiarato che i forecast prodotti sull’inflazione non prevedono la recessione, mentre Bullard ha indicato che i tassi di interesse dovranno continuare ad aumentare data la mancata diminuzione dell’inflazione, ritenendo che l’intervallo 5.50%-5.75 dovrebbe essere quello ideale da raggiungere e mantenere per un buon periodo di tempo. I permessi di costruzione rilasciati nel mese di marzo sono minori rispetto alle aspettative, portandosi a un valore di 1,413 milioni vs 1,450 previsti.

In Inghilterra giornata segnata dal dato positivo dell’indice dei salari medi inclusi i bonus, che era atteso al rialzo del 5,1% ma sorprende uscendo al +5,9%. In scia a tale dato, migliora l’occupazione su base trimestrale, con 169 mila nuove unità rispetto alle 50 mila attese.

Calendario Economico

11:00 – Indice dei Prezzi al Consumo UE (Mar)

EURUSD: 1.0950
EURGBP: 0.8800

Ready to talk FX?

Get in touch with one of our friendly and knowledgeable experts to see how FX strategy can drive commercial impact in your business.

Contattaci

Altri
Analisi di mercato

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

Per saperne di più sulle nostre soluzioni Forex intelligenti
Contattaci