Return to Insights

Nulla di nuovo da Francoforte

Nonostante le prospettive non siano delle più rosee la Presidente della BCE ha lasciato intendere che le briglie resteranno strette durante la prima parte del 2024...

La Lagarde ieri non ha sorpreso le aspettative, lasciando i tassi di interesse invariati al 4.5%. Il focus, tuttavia, era sulle prospettive, ovvero su quando la BCE inizierà a tirare i remi in barca. Nonostante le prospettive non siano delle più rosee la Presidente della BCE ha lasciato intendere che le briglie resteranno strette durante la prima parte del 2024, lasciando con l’amaro in bocca tutti i traders che sospettavano un decremento dei tassi già a partire da marzo. Sono solo parole? Intanto salgono sul mercato le probabilità che Francoforte si muova ad aprile.

Secondo gli analisti di Nordea, i recenti commenti della Fed e il perdurare di dati solidi potrebbero farci aspettare ancora a lungo prima che i tassi statunitensi scendano. Affinché la banca centrale tagli a marzo, dovremmo vedere un’inflazione bassa a gennaio e febbraio, il che non sembra improbabile, ma il rischio è che la Fed aspetti e che nel frattempo l’inflazione ricominci a salire grazie all’aumento dei noli e alla rinnovata pressione salariale. In quest’ultimo caso, potremmo non assistere a tagli dei tassi quest’anno. Il Prodotto Interno

Lordo degli Stati Uniti per il quarto trimestre è stata una sorpresa positiva rispetto alle aspettative. L’unico dato negativo sembra essere quello delle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, che si è alzato sia per il numero iniziale che per quello continuo.

Dal Regno Unito, si prevede che i responsabili politici della BoE si asterranno da discussioni sul taglio dei tassi, poiché l’economia del Regno Unito sta ancora sperimentando pressioni inflazionistiche significativamente più elevate rispetto agli Stati Uniti. Tuttavia, i responsabili politici potrebbero fornire alcuni spunti su futuri tagli dei tassi d’interesse. L’inflazione di fondo dell’economia britannica si attesta al 5,1%, significativamente lontana dal tasso desiderato del 2% e superiore a quella degli Stati Uniti e dell’Eurozona (rispettivamente 3.9% e 3.4%). Ciò potrebbe far sì che la BoE sia la più ritardataria tra le banche centrali del Gruppo dei Sette nell’avviare una “campagna di taglio dei tassi”. Si prevede quindi che la BoE manterrà i tassi di interesse fermi al 5,25% per la quarta volta consecutiva.

Calendario Economico

14:30 – Spese Personali USA

14:30 – Deflattore PCE USA

16:00 – Vendita case in attesa USA

Ready to talk FX?

Get in touch with one of our friendly and knowledgeable experts to see how FX strategy can drive commercial impact in your business.

Contact us

Related
Commentary

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

US Growth and Inflation in Focus 

Thought for Thursday, markets look towards US GDP data release this afternoon, nationalisation of UK railways announced by Labour, and release of US PCE inflation data.

Morning Update

Word of the week Wednesday, rebound in share price for Tesla, forecasts for the price of oil slashed by Russian Ministry of Economic Development, and what's happening today.

UK Announces Fresh Military Aid Package for Ukraine

Travel Tuesday, fresh military funding aid announced for Ukraine, FTSE 100 markets close at record highs, strikes in May will cause disruption for UK airports.

US House Approves Additional Aid for Ukraine

Macro Monday, military aid package for Ukraine approved by US House, lowest level of trade for oil prices, and what's happening today.

Israel Hits Iran’s Isfahan Province

Friday feeling, Israeli missile strike on Iran, today's speech from the PM on sicknote culture, and lower-than-expected UK retail sales for March.

Jeremy Hunt Going for More Tax Cut Headlines

Thought for Thursday, Jeremy Hunt speaks about further tax cuts in Washington, US House Speaker wants action for votes on US foreign aid bills, second year for Sudanese conflict, and what's happening today.

Headaches Remain for Threadneedle Street

Word of the week Wednesday, higher-than-expected UK inflation, worst day in nine months for FTSE 100, and latest data release for Chinese growth.

Tensions Continue to Rise in the Middle East

Travel Tuesday, continued geopolitical tensions in the Middle East, European Council look to unify Europe's capital markets, highest level of UK unemployment since last June, and new sanctions on aluminium cause prices to rise.

Find out more about our foreign exchange solutions
Contact us