Ritorna alle Analisi

Tiene botta il PIL USA

Il PIL degli Stati Uniti è cresciuto ad un tasso annuo del 3,2% nel quarto trimestre, ha dichiarato il Bureau of Economic Analysis, sebbene il dato effettivo del PIL sia stato inferiore dello 0,1% rispetto alle attese...

Il PIL degli Stati Uniti è cresciuto ad un tasso annuo del 3,2% nel quarto trimestre, ha dichiarato il Bureau of Economic Analysis, sebbene il dato effettivo del PIL sia stato inferiore dello 0,1% rispetto alle attese, le preoccupazioni sono emerse piuttosto sull’indice dei consumi personali. L’aumento è stato maggiore del previsto e sta creando preoccupazioni. Con la seconda lettura molto contrastante del PIL e del PCE degli Stati Uniti, sembra che i mercati pendano da ogni parola che i funzionari della FED statunitense avranno da dire sulla situazione attuale. Gli economisti di ABN Amro prevedono comunque che la FED inizierà a tagliare i tassi da giugno.

Aumentano le pressioni sui prezzi dell’economia a causa della crescita dei salari e dell’inflazione dei servizi. Questi indicatori chiave dell’inflazione sono scesi bruscamente, ma il ritmo del declino è ancora insufficiente. Come dichiarato dal vicegovernatore della BoE Dave Ramsden, che ha votato a favore del mantenimento dei tassi di interesse nell’ultima riunione di politica monetaria, la durata della persistenza dell’inflazione determinerà il mantenimento dei tassi di interesse al 5,25%.

 

Dall’altra parte dell’oceano, l’economia dell’Eurozona è in fase di stagnazione: l’Economic Sentiment è sceso ancora una volta a febbraio, passando da 96.1 a 95.4, al di sotto delle stime che prevedevano un miglioramento a 96.7. Secondo gli analisti l’economia dell’Eurozona è stagnante dalla fine del 2022 e i sondaggi hanno mostrato che non c’è alcun miglioramento significativo nel primo trimestre. Nel frattempo, si tiene d’occhio la pubblicazione degli ultimi dati sull’inflazione dell’Eurozona, con stime per l’Indice Armonizzato dei Prezzi al Consumo (HICP) al 2.5%, mentre l’HICP core al 2.9%. Il membro del Consiglio direttivo della BCE Peter Kazimir ha dichiarato mercoledì che preferirebbe che l’Eurotower iniziasse a tagliare i tassi a giugno, seguita da un ciclo regolare e costante di allentamento delle politiche.

Calendario Economico

09:55 – Tasso disoccupazione Germania

14:00 – CPI Germania

14:30 – Richieste iniziali sussidi disoccupazione USA

14:30 – Deflattore PCE USA

14:30 – Chicago PMI USA

EURUSD: 1.0830

EURGBP: 0.8555

Ready to talk FX?

Get in touch with one of our friendly and knowledgeable experts to see how FX strategy can drive commercial impact in your business.

Contattaci

Altri
Analisi di mercato

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

Per saperne di più sulle nostre soluzioni Forex intelligenti
Contattaci