Ritorna alle Analisi

La BoC taglia, la BCE…

Alcune banche dell’Eurozona non hanno raggiunto gli obiettivi climatici della BCE e potrebbero essere multate...

Alcune banche dell’Eurozona non hanno raggiunto gli obiettivi climatici della BCE e potrebbero essere multate. La BCE ha fornito alle banche una lista di scadenze per tenere conto dei rischi legati ai cambiamenti climatici, dalle inondazioni e siccità alla transizione verso nuove fonti energetiche e nel modo in cui conducono gli affari, ma alcune di esse sono in ritardo rispetto al programma, secondo quanto affermato da Kerstin af Jochnick del Consiglio di Supervisione della BCE. Sicuramente tale notizia è degna di nota, ma ancora più importante sarà il focus sulle decisioni dell’Eurotower di oggi, quando verrà comunicato il nuovo livello di tasso d’interesse principale e ci sarà l’usuale conferenza stampa di Madame Lagarde. Scontati i 25 punti base di riduzione (siamo sicuri?), l’entusiasmo sulla tendenza al ribasso dell’inflazione è stata un po’ frenata dal CPI sui servizi di maggio e dall’incremento dei salari nel primo trimestre dell’anno e nella parole della numero 1 di Sonnemannstrasse 20 saranno analizzate sillaba per sillaba.

Chissà se l’istituto centrale del Vecchio Continente seguirà quanto fatto ieri dalla Bank of Canada, che per prima tra le componenti del G-7 apre le danze e taglia il tasso d’interesse di 25 punti base, portandolo al 4.75%. Il Governatore Maklem segnala che sono possibili altri tagli qualora l’inflazione dovesse raffreddarsi ulteriormente, mantenendo ad ogni odo un approccio meeting by meeting.

Biglietto Verde che subisce un po’ gli eventi, ma che si dimostra reattivo ai dati macroeconomici: l’uscita al di sopra delle aspettative dell’indice ISM sui servizi di ieri ha subito ridato forza alla valuta dominante, che nella nottata ha perso terreno anche per l’ottima performance dei listini statunitensi e asiatici. In una giornata con molte scadenze di opzioni in un range molto stretto, non scordiamoci che un altro market mover importante sarà rappresentato domani dai Non Farm Payrolls.

In UK le BRC Like-For-Like Retail Sales sono cresciute meno del previsto per l’anno conclusosi a maggio, registrando una crescita dello 0,4% rispetto alle previsioni dell’1,2%. I dati sulle vendite al dettaglio infatti faticano a riprendersi dal calo del -4,4% del periodo precedente. Intanto continuano  le aspettative che la BoE possa mantenere i tassi di interesse al livello attuale ancora per un po’, magari puntando ad agosto: seppur indipendente, pesa la scure delle Politiche del prossimo 4 luglio.

Calendario Economico

14:15 – Tasso d’interesse BCE

14:30 – Sussidi iniziali disoccupazione USA

14:45 – Conferenza Stampa Lagarde BCE

EURUSD: 1.0870

EURGBP: 0.8505

Ready to talk FX?

Get in touch with one of our friendly and knowledgeable experts to see how FX strategy can drive commercial impact in your business.

Contattaci

Altri
Analisi di mercato

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

L’anno delle presidenziali

Negli Stati Uniti il numero di posti di lavoro vacanti nell'ultimo giorno lavorativo di aprile si attesta a 8.059 milioni, secondo quanto riportato martedì dal Bureau of Labor Statistics statunitense nel Job Openings and Labor Turnover Survey...

L’incubo di Sunak

Il rallentamento dell’attività manifatturiera statunitense, con l’indice ISM uscito a 48.7 vs 49.8 atteso, ha indebolito il Biglietto Verde nei confronti delle G-10...

La sterlina inglese corre

Nel Continente Blu pubblicati i dati sulle aspettative di inflazione dei consumatori, scese al 2.9% dal precedente 3%...

L’euro mantiene l’argine, per ora

Nonostante il dato sul PMI manifatturiero dell’Eurozona sia salito a 47.4, superando le stime e la lettura precedente, rimane ancora di sotto della soglia di 50, in territorio quindi di contrazione...

Oltremanica l’inflazione è calda

La sterlina britannica punta i minimi da due mesi a questa parte, dopo che il dato dell’inflazione sorprende…

Da Giugno si comincia

In UE, in assenza di notizie rilevanti o in controtendenza, il policymaker Kazaks afferma come il taglio dei tassi a giugno da parte della BCE sia altamente probabile...

Volano oro e rame

In una settimana con un inizio soft a livello di calendario economico, le attenzioni virano verso le questioni geopolitiche...

Acqua fresca sul fuoco dell’inflazione USA

Eurostat ha pubblicato la seconda stima dei dati preliminari del PIL del Q1: la crescita trimestrale e annualizzata è stata in linea con il consenso...

Vuoi parlarci delle tue esigenze di gestione Forex?
Contattaci oggi stesso per sapere come una strategia Forex personalizzata può aiutarti a ottimizzare il risultato operativo.
Contattaci