Ritorna alle Analisi

Inflazione USA piatto principale

In attesa dei dati sull’inflazione statunitense in uscita nel pomeriggio, tutto ruota intorno al livello di 1.0850 per quanto riguarda EURUSD...

In attesa dei dati sull’inflazione statunitense in uscita nel pomeriggio, tutto ruota intorno al livello di 1.0850 per quanto riguarda EURUSD. Rimbalzano gli indici europei, in vista anche della riunione della BCE di domani, con gli analisti che prevedono un’altra pausa prima del potenziale taglio dei tassi a giugno, il primo da marzo 2016, che invertirebbe la salita iniziata il 21 luglio 2022. Per Francoforte, le determinanti rimangono la crescita economica e il livello salariale, oltre alla solita inflazione.

Gli analisti si aspettano che i dati mostrino che i prezzi negli Stati Uniti aumentino del 3.4% su base annua a marzo e 3.7% su base annua per i beni core, con una lettura mensile per entrambe le rilevazioni dello 0.3%. Un dato superiore potrebbe portare i mercati ad annullare

totalmente la view di un taglio a giugno e a guardare direttamente a luglio, mentre una lettura inferiore aumenterebbe la propensione al rischio. Ancora una volta, i mercati sembrano esclusivamente focalizzati su quanto farà la FED. Saranno pubblicati questa sera i verbali dell’ultima riunione del FOMC.

In UK le vendite al dettaglio per i prodotti alimentari sono aumentate a marzo a causa della Pasqua anticipata, mentre la domanda complessiva rimane contenuta. Ci sono crescenti scommesse su almeno quattro tagli dei tassi d’interesse quest’anno da parte della BoE a partire da giugno, ma l’attenzione rimane comunque concentrata sui dati mensili del PIL e sui dati di fabbrica di febbraio, in uscita venerdì.

Calendario Economico

14:30 – CPI USA

15:45 – Tasso d’interesse BoC

20:00 – Verbali FOMC

EURUSD: 1.0840

EURGBP: 0.8540

Ready to talk FX?

Get in touch with one of our friendly and knowledgeable experts to see how FX strategy can drive commercial impact in your business.

Contattaci

Altri
Analisi di mercato

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

L’euro mantiene l’argine, per ora

Nonostante il dato sul PMI manifatturiero dell’Eurozona sia salito a 47.4, superando le stime e la lettura precedente, rimane ancora di sotto della soglia di 50, in territorio quindi di contrazione...

Oltremanica l’inflazione è calda

La sterlina britannica punta i minimi da due mesi a questa parte, dopo che il dato dell’inflazione sorprende…

Da Giugno si comincia

In UE, in assenza di notizie rilevanti o in controtendenza, il policymaker Kazaks afferma come il taglio dei tassi a giugno da parte della BCE sia altamente probabile...

Volano oro e rame

In una settimana con un inizio soft a livello di calendario economico, le attenzioni virano verso le questioni geopolitiche...

Acqua fresca sul fuoco dell’inflazione USA

Eurostat ha pubblicato la seconda stima dei dati preliminari del PIL del Q1: la crescita trimestrale e annualizzata è stata in linea con il consenso...

Powell resta di stucco

L’inflazione nelle terre tedesche e spagnole continua ad essere in linea con le aspettative, segnando una crescita, rispettivamente, del 2.2% e dello 0.7%...

Biglietto Verde al bivio

Settimana di attesa per la valuta comune del Continente Blu: oltre all’indice ZEW in uscita oggi, gli occhi saranno puntati sul PIL, sulla disoccupazione e sulla produzione industriale, in uscita domani, e sull’indice dei prezzi al consumo che saranno pubblicati venerdì...

Le politiche monetarie divergono

I responsabili della BCE sono divisi sull'estensione del ciclo di tagli dei tassi dopo la riunione di giugno...

Per saperne di più sulle nostre soluzioni Forex intelligenti
Contattaci