Return to Insights

La FED alla prova dei dati sul mercato del lavoro

I nuovi dati dell’Eurozona hanno evidenziato come l'inflazione del Continente Blu sia scesa per il terzo mese consecutivo.

I dati, con ogni probabilità, non dovrebbero influenzare le decisioni della BCE, che prevede di rialzare per la nona volta consecutiva i tassi nel mese di luglio e prevede un decimo rialzo per settembre. In Germania, la disoccupazione è aumentata più del previsto a giugno, con il dato che è salito al 5,7%. Dal Belpaese invece il tasso di disoccupazione ha registrato il valore più basso da aprile 2020, con un dato del 7.6% vs il 7.8% di aprile di tre anni fa.

I dati sull’inflazione USA hanno mostrato una leggera attenuazione delle pressioni sui prezzi a maggio, pur rimanendo ben al di sopra dell’obiettivo della FED. Il ritmo dell’accelerazione della spesa dei consumatori è passato il mese scorso a 0,1%, mentre il dato di aprile è stato rivisto al ribasso e mostra un’accelerazione dello 0,6%. L’indice PCE ha invece registrato un incremento del 3,8% su base annua a maggio, in calo rispetto al 4,4% di aprile. È quindi difficile prevedere le mosse che metterà in atto la Federal Reserve il prossimo mese. Le previsioni prima dell’uscita dei dati avevano previsto quasi il 90% di possibilità di un aumento dei tassi a luglio, ora riflettono circa l’85% di probabilità. I dati sul mercato del lavoro in uscita in settimana potranno aggiungere altro pepe alla tematica.

L’economia britannica ha avuto un inizio poco brillante nel 2023, con l’inflazione che ha intaccato il reddito disponibile delle famiglie e gli economisti che vedono un rischio di recessione in vista, dato che l’aumento dei tassi d’interesse mantiene la sofferenza anche se l’inflazione si attenua. L’economia è cresciuta solo dello 0,1% nei primi tre mesi dell’anno, lasciando la produzione dello 0,5% inferiore a quella dell’ultimo trimestre del 2019. La stretta sulle famiglie sembra destinata a continuare, dato che la Banca d’Inghilterra ha aumentato i tassi d’interesse al 5%, ai massimi da quindici anni, e gli investitori non vedono molti segnali di un’imminente fine del suo ciclo di restrizione monetaria.

Calendario Economico

15.45 – S&P PMI Manifatturiero (USA)

16:00 – ISM Manifatturiero

EURUSD: 1.0880

EURGBP: 0.8590

Ready to talk FX?

Get in touch with one of our friendly and knowledgeable experts to see how FX strategy can drive commercial impact in your business.

Contáctanos

Related
Comentarios

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

¿Se descarta otra caída del par EUR USD en las próximas sesiones?

Las previsiones de recortes de tipos siguen protagonizando el debate de los inversores. Se estima ahora, según las declaraciones de Simkus, que el BCE reducirá sus tipos de interés tres veces en lo que queda de año...

El par EUR USD se recupera tras seis sesiones consecutivas de pérdidas

Hoy, durante todo el día, tendremos reunión del Eurogrupo, y contaremos con declaraciones de Luis de Guindos y Schnabel...

Powell sostiene que “la política restrictiva necesita más tiempo para funcionar”

Hoy contaremos con datos de IPC en la zona euro. Además, tendremos que estar atentos a las palabras de algunos miembros del BCE...

Las tensiones en Oriente Medio dan impulso al USD

Hoy contaremos con el Índice ZEW de sentimiento económico, tanto en Alemania como en la zona euro...

Qué esperar después de una semana con algunas sorpresas

Durante la semana pasada vimos una pérdida de terreno significativa frente al dólar americano...

Consecuencias de la decisión de tipos del BCE

La jornada de ayer estuvo protagonizada por la decisión de tipos del BCE. No hubo sorpresas en la reunión de la institución central...

La inflación americana revoluciona el mercado

Hoy conoceremos, a las 14:15, la decisión de tipos de interés del BCE, previsiblemente sin cambios. Además, contaremos con declaraciones sobre la decisión en una conferencia de prensa...

Miradas puestas en el IPC de EE.UU

Al otro lado del atlántico vimos una jornada sin novedades significativas por el lado de indicadores económicos...

Encuentra más información con relación inteligentes en divisas
Contáctanos