Return to Insights

Trump sbaraglia la concorrenza

Il Caucas repubblicano dell’Iowa ha visto trionfare Trump con il 51% delle preferenze...

I dati dell’Eurozona hanno rivelato che la produzione industriale si è contratta per il terzo mese consecutivo a novembre. Inoltre, il PIL tedesco ha subito una contrazione dello 0.3% nel 2023, mettendo in dubbio le prospettive economiche della regione. In assenza di comunicati macroeconomici di primo livello, la reazione impulsiva dei mercati europei, scesi in territorio negativo, e i dati negativi dell’Eurozona stanno pesando sulla moneta comune. Questa settimana l’attenzione si concentrerà sull’indice dei prezzi al consumo dell’Eurozona, che forniranno ulteriori indicazioni sulle prospettive economiche dell’Eurozona. Il Presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde ha mostrato un tono ribassista senza precedenti, segnalando la fine dei rialzi dei tassi di interesse.  Il membro del Consiglio della BCE e governatore della Banca d’Irlanda Philip Lane, in un’intervista rilasciata nel fine settimana, ha scartato qualsiasi taglio dei tassi fino a giugno.

Con il lunedì riservato al Martin Luther King Day e con pochi dati in calendario, negli States tiene banco la politica. Il Caucas repubblicano dell’Iowa ha visto trionfare Trump con il 51% delle preferenze, quasi doppiando DeSantis fermo al 26%. In attesa di capire se il tycoon possa essere della partita, l’ex inquilino della Casa Bianca accelera vero le prossime Presidenziali di novembre.

 

In Regno Unito gli investitori prevedono un forte calo della crescita salariale e vedono le condizioni del mercato del lavoro raffreddarsi ulteriormente a causa dei tassi di interesse più elevati da parte della Banca d’Inghilterra e dell’aggravarsi della crisi del costo della vita in un contesto di persistente inflazione. I dati sulla crescita debole dei salari migliorerebbero il progresso dell’inflazione che ritornerebbe verso il 2%, poiché i minori guadagni si tradurranno infine in un calo del potere di spesa delle famiglie. La crescita salariale ostinatamente più elevata è rimasta un importante stimolo alla vischiosa inflazione dei prezzi al consumo e un calo della stessa fornirà maggiore sollievo ai politici della BoE.

Calendario Economico

09:00 – Aspettative Inflazione UE (Nov)
10:00 – CPI Italia (Dic)
11:00 – Indice ZEW Germania
14:30 – Indice NY Empire State Manufacturing (Gen) USA
15:00 – Discorso Bailey BoE
17:00 – Discorso Waller FED

EURUSD: 1.0900
EURGBP: 0.8605

Related
Commentary

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

Ready to talk FX?

Get in touch today to see how FX strategy can drive commercial impact for your business.

Contact us