Return to Insights

Prevale l’incertezza

Gli analisti, anziché guardare le prossime releases, commentano il calo del PMI dell'Eurozona...

Gli analisti, anziché guardare le prossime releases, commentano il calo del PMI dell’Eurozona sostenendo l’idea che l’ultimo “taglio da falco” della Banca Centrale Europea (BCE) sia stato eseguito per salvaguardare il continente blu da una stretta sulla crescita economica. Purtroppo, le borse europee non stappano champagne, con i principali listini ancora in rosso.

Il presidente della Federal Reserve Bank of Chicago, Austan Goolsbee, dichiara alla CNBC che la politica monetaria della Fed debba continuare ad essere restrittiva. Anche gli altri funzionari continuano a ostentare pazienza, e la maggior parte sottolinea che la banca

centrale ha bisogno di vedere maggiori progressi sull’inflazione prima di contemplare un taglio dei tassi. Il mercato continua a vedere quella di novembre come la riunione più probabile per un taglio, anche se c’è quasi il 75% di probabilità di un taglio a settembre. Come sempre, la decisione dipenderà dai dati.

Per quanto concerne la BoE, i traders si riposizionano su un possibile taglio ad agosto. Queste aspettative sono favorite da una dichiarazione di politica monetaria leggermente dovish sulle prospettive dei tassi di interesse durante l’ultima conferenza stampa.

Calendario Economico

12:00 – Riunione dell’Eurogruppo

16:00 – Rapporto sulla fiducia dei consumatori USA

EURUSD: 1.0726

EURGBP: 0.8455

Related
Commentary

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

Ready to talk FX?

Get in touch today to see how FX strategy can drive commercial impact for your business.

Contact us