Return to Insights

I mercati provano Nvidia

Gli utili boom della statunitense Nvidia, che segna il +256%: il CEO Huang ha affermato che la domanda di componenti per l’intelligenza artificiale ha raggiunto il suo punto critico...

Il Governo tedesco ha aggiornato le sue previsioni per il 2024, ipotizzando una crescita economica dello 0.2%, molto inferiore all’1.3% previsto in precedenza. L’indebolimento della domanda globale, l’incertezza geopolitica e l’elevata inflazione frenano la ripresa economica. Nel 2023, l’economia ha subito una contrazione dello 0.3% e si prevede che entrerà in recessione nel primo trimestre del 2024. Per quanto riguarda la situazione economica, il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck ha aggiunto che guardando al futuro, tuttavia, si vedono chiari segnali che la tendenza può migliorare di nuovo. Cala il settore manifatturiero, con il PMI tedesco fermo a 42.3 vs 46 atteso. Per l’Eurozona, PMI tutti migliori delle attese, con i servizi che toccano quota 50.

La FED mantiene un atteggiamento da falco, scartando l’ipotesi di un taglio dei tassi a breve termine e mantenendo i tassi a livelli restrittivi. Gli investitori presteranno molta attenzione ai commenti sulle prospettive dell’inflazione e sulla possibile tempistica di una svolta politica. I verbali del FOMC di gennaio dicono che il cambiamento di tono tra le riunioni di dicembre e

gennaio ha ritratto un Comitato che ha accolto con favore i progressi compiuti sull’inflazione, ma che preferirebbe vedere ulteriori conferme in mezzo a forti dati sull’attività. Powell & Co focalizzeranno anche le loro attenzioni sulla riduzione del bilancio, con un impulso maggiore al tapering.

Gli utili boom della statunitense Nvidia, che segna il +256%: il CEO Huang ha affermato che la domanda di componenti per l’intelligenza artificiale ha raggiunto il suo punto critico. Tali risultati trainano i mercati alla ricerca di rischio, con l’Asia che a brindato e con l’Europa che marca il segno verde generalizzato.

Messaggi da colomba sono arrivati da Oltremanica, dove il membro della BoE Dhingra ha dichiarato come il mantenimento di un livello alto dei tassi di interesse troppo a lungo genererebbe il rischio di un hard landing. Ha aggiunto come la strada per la Gran Bretagna sia ancora molto tumultuosa, dato che i livelli di spesa di consumo personale non hanno ancora raggiunto quelli prepandemici.

Calendario Economico

10:00 – PMI UE

11:00 – CPI UE

13:30 – Minute BCE

14:30 – Richieste iniziali sussidi disoccupazione USA

15:45 – Indice PMI USA

EURUSD: 1.0850

EURGBP: 0.8550

Related
Commentary

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

Ready to talk FX?

Get in touch today to see how FX strategy can drive commercial impact for your business.

Contact us