Return to Insights

Bruxelles e Parigi i campi di gioco

Nonostante i temi politici in Europa tengano ancora banco, con le Politiche francesi a pesare sul sentiment degli investitori, le borse europee marciano con il vento in poppa...

Nonostante i temi politici in Europa tengano ancora banco, con le Politiche francesi a pesare sul sentiment degli investitori, le borse europee marciano con il vento in poppa. Chiuse ieri le liste dei candidati, alcuni sondaggi indicano che il Rassemblement National di Le Pen possa raggiungere il 30% dei voti, il 10% in più di Macron & Co, numeri che se confermati dalle urne porterebbero probabilmente a scenari di instabilità al momento non totalmente misurabili. Anche la partita per lo scranno più alto di Bruxelles è ancora aperta, con il Cancelliere Scholz che a gran voce chiede alla Von der Leyen di non essere appoggiata da partiti di destra. Al tavolo delle trattative pare non sedere la Premier Meloni, che improvvisamente frena, accusando di non scendere a compromessi su trattative preconfezionate. Dal punto di vista macroeconomico, attesi oggi i dati sul CPI dell’Eurozona.

In attesa dell’uscita dei dati sulle vendite al dettaglio e sulla produzione industriale, fanno eco negli States le parole del Presidente della FED di Philadelphia Harker, che vede appropriato almeno un taglio dei tassi nel 2024 stante la situazione corrente. A tal fine però, servono altri mesi di dati positivi, quindi al momento c’è ancora da attendere. Nel frattempo, nuovi record segnati dalle borse statunitensi nella giornata di ieri.

Grande attesa nel Regno Unito per la pubblicazione dei dati sull’indice dei prezzi al consumo per il mese di maggio e della politica dei tassi di interesse della Banca d’Inghilterra. Gli economisti si aspettano che l’Office for National Statistics del Regno Unito riporti un forte calo del CPI core, l’inflazione complessiva invece dovrebbe tornare all’obiettivo del 2,0% rispetto alla lettura precedente del 2,3%. Gli investitori si concentreranno comunque sull’inflazione dei servizi, che ha rappresentato un ostacolo importante per la normalizzazione delle politiche della BoE. Per la riunione politica di giugno, la BoE dovrebbe lasciare i tassi di interesse invariati al 5.25%.

Calendario Economico

11:00 – Indice ZEW UE

11:00 – CPI UE

14:30 – Vendite al dettaglio USA

15:15 – Produzione industriale USA

EURUSD: 1.0710

EURGBP: 0.8450 

Related
Comentarios

Find out how we have helped our clients meet their hedging requirements.

¿Preparado para hablar de cambio de divisas?

Contacte con nosotros ya mismo si desea conocer cómo la estrategia de operaciones cambiarias puede tener un gran impacto comercial en su negocio.

Contáctanos