Aggiornamenti
01/07/2022
Johnson e la minaccia russa

Le vendite al dettaglio in Germania a maggio hanno superato di poco le previsioni e si sono attestate allo 0.6% vs 0.5% atteso. Delude però la variazione della disoccupazione tedesca, che ha segnato un valore di 133.000 contro il – 6.000 previsto. Il dato sulla disoccupazione europea a maggio ha invece sorpreso le previsioni positivamente

29/06/2022
La NATO accoglie Svezia e Finlandia

La Lagarde ha avvertito che l’inflazione nell’Eurozona è troppo alta e che la BCE utilizzerà gli strumenti a sua disposizione per riportare l’inflazione al suo obiettivo del 2%. La Presidente ha poi detto che il prossimo programma di acquisto di bond avrà sempre la finalità di tenere a freno l’avanzata degli spread dei Paesi periferici.

28/06/2022
Mosca in default tecnico

La Russia, dopo che alcuni investitori non hanno ricevuto gli interessi sui bond in scadenza a fine maggio, per i quali era stata concessa una proroga di un mese per il loro pagamento, è entrata in “default tecnico” per la prima volta dopo la rivoluzione bolscevica. Secondo il Ministro delle Finanze russo tale circostanza è

27/06/2022
Sintra apre il sipario

La fiducia delle aziende italiane a giugno è salita a 110 rispetto al precedente 109.4, mentre lo stesso non si può dire per la fiducia dei consumatori, che cala a 98.3 contro il 102.7 di maggio. In Europa il membro del Consiglio Direttivo Centeno ha dichiarato che il nuovo strumento che la BCE sta progettando

24/06/2022
L'UE si apre a Ucraina e Moldavia

Anche la Norges Bank ha varato il più alto rialzo dei tassi d’interesse da venti anni a questa parte, avallando un aumento di 50 punti base: il mercato ne scontava solo 25. Deludono le attese i PMI del settore manifatturiero di Francia e Germania, usciti rispettivamente a 51 vs 54.6 precedente e a 52 vs

23/06/2022
L'UE punta forte sulla riduzione delle emissioni

Il Parlamento Europeo ha stabilito l’eliminazione graduale dei permessi di Co2 gratuiti ricevuti dalle industrie entro dieci anni. In Germania si discute invece sui piani dell’UE per vietare effettivamente la vendita di nuove auto con motore a combustione: l’attuale obiettivo dell’UE è quello di ridurre entro il 2030 il 55% delle emissioni di gas serra

22/06/2022
Powell in audizione al Congresso

Secondo fonti di Reuters, i leader dell’UE intendono continuare a tenere la Russia sotto pressione e se ne parlerà nel Consiglio Europeo di questa settimana: sulle sanzioni non si torna indietro. Dopo una giornata di acquisti per la Valuta Comune, la sessione asiatica porta il Biglietto Verde sugli scudi, sostenuto dall’avversione al rischio e dai

21/06/2022
La Lagarde non si spinge oltre i 25 punti base

Il Membro del Consiglio Direttivo della BCE Centeno ha dichiarato che l’Istituto Centrale è intenzionato ad agire in modo adeguato per evitare il rischio di frammentazione e per contrastare la pressione sugli spread. Intanto la Presidente Lagarde ha confermato di fronte al Parlamento Europeo la volontà di alzare i tassi di 25 punti base a

20/06/2022
Macron non avrà vita facile

L’inflazione europea ha segnato un nuovo rialzo: l’indice dei prezzi al consumo annuale registra una crescita dell’8.1% contro il 7.4% del mese precedente. Durante il Forum Economico di San Pietroburgo, il Presidente Putin ha detto che la Russia continuerà a svilupparsi come un’economia aperta e che, nonostante le sanzioni occidentali, continuerà a trattare con le

14/06/2022
Cala la disoccupazione in Italia

Il tasso di disoccupazione italiano dell’ultimo trimestre ha segnato un dato dell’8.6% rispetto al 9% del trimestre precedente. Male invece il dato sulle prospettive economiche di maggio, con il Composite Leading Indicator che ha segnato 99.4 rispetto a 99.7 di aprile. Sul fronte azionario, i listini europei sono calati ai minimi di tre mesi a

13/06/2022
Profondo rosso

I mercati riaprono oggi con il segno rosso, così come avevano chiuso la settimana precedente: la scia delle dichiarazioni della Lagarde dopo la riunione della BCE di giovedì scorso e l’inflazione americana che ha toccato l’8.6% ha mandato in tilt l’Euro, che contro il Biglietto Verde lascia sul campo quanto recuperato, con varie peripezie, da

10/06/2022
Si torna a vendere l'Euro

Non è bastata la giornata più “hawkish” degli ultimi undici anni a sostenere la Valuta Comune, che torna ad essere venduta dagli operatori. La BCE della Lagarde ha annunciato che nella prossima riunione di luglio procederà ad un aumento dei tassi di 25 punti base, il primo dal marzo 2016, annunciando anche un successivo rialzo

09/06/2022
La BCE in rampa di lancio

La produzione industriale tedesca ad aprile ha registrato un dato dello 0.7% rispetto all’1% previsto. Dati positivi sul fronte lavoro in Europa, dove nel primo trimestre la variazione dell’occupazione ha registrato un valore positivo dello 0.6% contro lo 0.4% precedente; anche il PIL, sia su base trimestrale che annuale, ha registrato valori superiori alle previsioni.

08/06/2022
La World Bank rivede le sue stime

Il Ministro della Difesa russo Sergej Shoigu ha annunciato che i porti di Berdyansk e Mariupol, occupati dalle truppe di Mosca, sono stati sminati e si è ora pronti per far ripartire le spedizioni di grano. Nel Belpaese, con l’aumento dei timori di un rialzo dei tassi più aggressivo del previsto, l’azionario è rimasto tutto

01/06/2022
L'inflazione galoppa nell'Eurozona

Il PIL italiano ha segnato un dato del 6.2% su base annuale, al di sopra delle previsioni ma al di sotto del precedente 6.4%; su base trimestrale il dato risulta positivo a dispetto delle attese, seppur solo dello 0.1%. L’inflazione balza nel Belpaese al 6.9%, il massimo dal 1986, ed i prezzi non accennano a

30/05/2022
Il Giubileo di Platino

Dall’Europa continuano le negoziazioni per un accordo sulle sanzioni petrolifere alla Russia, che prevedono l’embargo alle consegne via mare: verrebbe escluso così il flusso petrolifero che viaggia via oleodotto, per non andare a colpire pesantemente quei Paesi che non hanno sbocco sul mare come l’Ungheria, che su tale provvedimento ha posto il suo veto. Nelle

27/05/2022
Draghi chiama Putin

Nel Belpaese il livello di fiducia delle aziende italiane di maggio ha segnato un dato di 109.3 vs 109 attesi. Sempre in Italia, secondo i dati Istat, a marzo la crescita del fatturato delle industrie è aumentato del 2.4% su base mensile. Si torna a parlare di embargo nei confronti del gas russo: ad esprimersi

26/05/2022
I segreti di Downing Street

Durante il suo intervento al World Economic Forum di Davos, George Soros ha dato un peso enorme all’invasione russa, affermando che lo scontro “ha scosso l’Europa nel profondo” e che potrebbe rivelarsi l’inizio di una terza guerra mondiale. Secondo il deputato ucraino Magomedov, le truppe russe stanno bombardando Avdiivka, una delle prime città nella parte

24/05/2022
La Lagarde pronta ad agire

Buongiorno, L’indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania ha registrato a maggio un dato superiore alle previsioni, attestandosi a 93 vs 91.4. I riflettori sono puntati in questi giorni sul meeting di Davos, durante il quale la Presidente della BCE Lagarde, nel corso di un’intervista rilasciata a Bloomberg dalla sede dell’evento, ritiene che l’Eurozona

19/05/2022
Inflazione UK alle stelle

L’indice dei prezzi al consumo annuale ha registrato un valore inferiore alle previsioni (7.4% vs 7.5%) mentre quello mensile è risultato in linea con le attese dello 0.6%. Questi rappresentano ancora dei livelli record dell’inflazione, causati principalmente dall’impennata dei costi energetici e alimentari. La Commissione Europea ha presentato i piani per porre fine alla dipendenza

17/05/2022
L'India si tiene stretto il grano

Il grano ha registrato un nuovo record in seguito alla decisione dell’India di vietarne l’esportazione: la motivazione principale è da ricercare nella recente ondata di caldo che ha cambiato le prospettive per il raccolto di quest’anno. La Commissione Europea ha peggiorato le prospettive macro per l’economia sia del Belpaese che in generale del Continente Blu,

16/05/2022
La fiducia degli Americani vacilla

L’Europa ha iniziato a fare scorta di gas per l’inverno in vista delle possibili interruzioni del rifornimento russo. Tuttavia, questa operazione potrebbe costare circa 40 miliardi di euro in più rispetto all’anno scorso, a causa di un aumento dei prezzi di quasi il 300%. Nel frattempo, l’UE continua a discutere sulla possibilità di un accordo

04/05/2022
Attesa per la FED

Il membro del Comitato Esecutivo della BCE Isabel Schnabel dichiara al quotidiano tedesco Handelsblatt che è arrivato il momento di “domare” l’inflazione, aprendo ad un rialzo dei tassi nella prossima riunione del 21 luglio e mostrandosi più falco del Vicepresidente De Guindos, che si era limitato a dire che un rialzo a luglio sia auspicabile

03/05/2022
Il Governo sostiene famiglie e imprese

Calano le vendite al dettaglio in Germania nel mese di marzo, segnando il -0.1% rispetto al +0.3% del mese precedente, mentre il PMI manifatturiero è stato positivo, posizionandosi a 54.6 punti indice. Lo stesso dato è uscito sopra le attese anche nell’Eurozona, posizionandosi a 55.5 vs 55.3 prospettato dagli analisti. Rimanendo in Europa, il Commissario

02/05/2022
Il Dollaro Statunitense sugli scudi

Il PIL tedesco, sia su base trimestrale che annua, ha registrato un valore più alto delle aspettative, segnando rispettivamente +0.2% e +4%. In Europa invece il PIL trimestrale ha registrato un dato inferiore alle previsioni e su base annua in linea con le aspettative. L’indice dei prezzi al consumo invece si è attestato in linea

27/04/2022
Mosca chiude i rubinetti

Secondo quanto dichiarato dal Commissario Europeo per l’Energia Simson, si avvicina l’approvazione del sesto pacchetto di sanzioni contro Mosca, anche se la data di partenza non è ancora stata confermata. Nel frattempo, la Russia ha colpito oltre novanta obiettivi militari in Ucraina la scorsa notte, causando la morte di oltre 500 soldati. Il policymaker della

21/04/2022
La BCE ci pensa

In Germania l’indice dei prezzi di produzione di marzo ha segnato un livello del 4.9% rispetto al 2.6% previsto. In Europa invece la produzione industriale è balzata a febbraio dello 0.7% dopo il crollo di gennaio grazie all’aumento della produzione di beni di consumo. Riguardo invece la bilancia commerciale l’Eurozona ha registrato un deficit per il

20/04/2022
Ultimatum a Mariupol

In Ucraina le forze russe hanno dato il via alla “Battaglia del Donbass”, aumentando l’offensiva nell’Ucraina orientale, lanciando anche un ultimatum per la resa di Mariupol che scadrà oggi alle ore 13.00. La Banca Mondiale ha tagliato le stime di crescita per quest’anno a causa dell’inflazione, del debito e delle nuove varianti del Coronavirus, con

15/04/2022
La colomba la porta la Lagarde

L’euro scivola ai livelli più bassi dal maggio 2020 dopo che la BCE ha confermato che è appropriato ridurre gli stimoli monetari. Relativamente alle tempistiche, l’unica certezza è che il freno alla politica accomodante verrà tirato nel terzo trimestre dell’anno in corso, ma sulle eventuali modalità non è stato dato nessun indizio. La Lagarde ha

14/04/2022
L'Italia fa incetta di gas

Dopo che Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia hanno imposto divieti sulle importazioni di petrolio russo, Vladimir Putin ha dichiarato che la Russia può facilmente reindirizzare le esportazioni delle sue risorse energetiche verso i Paesi che ne hanno realmente bisogno. Nel frattempo continua la guerra nella città portuale di Mariupol, dove oltre mille marines ucraini

11/04/2022
Sfida Macron-Le Pen

Il risultato del primo turno delle Presidenziali francesi conferma che tra due settimane Emmanuel Macron e Marin Le Pen si giocheranno al ballottaggio la possibilità di diventare il ventiseiesimo inquilino dell’Eliseo. Il Presidente uscente si ferma al 27.6% dei consensi mentre l’agguerrita avversaria leader della destra raggiunge il 23.4%. Vivremo quindi un remake delle scorse

08/04/2022
La Francia è chiamata alle urne

Secondo gli ultimi verbali della BCE, pubblicati ieri, le condizioni che permettono di valutare un rialzo dei tassi non sono lontane: il rischio che l’inflazione continui la sua ascesa e che i suoi livelli possano rimanere a lungo sopra il target dell’Eurotower porterebbe la Lagarde & Co. ad avviare la normalizzazione della politica monetaria. Deludono

07/04/2022
La FED alza il ritmo

A causa dell’incertezza sulle evoluzioni del conflitto tra Russia e Ucraina, il Governo italiano ha rivisto al ribasso le stime di crescita del PIL relative all’anno in corso e al prossimo: il Def prevede per il 2022 una crescita del 3.1%, inferiore rispetto al 4.7% stimato lo scorso autunno, mentre per il prossimo anno la

31/03/2022
Mosca chiede rubli

Per far fronte alle sanzioni imposte dall’Occidente, Putin mantiene il pugno duro sulle esportazioni di energia e materie prime e di come a breve potrebbero essere prezzate in rublo. A ragion di ciò, la Commissione Europea lavorerà insieme ai Paesi membri per prepararsi a nuovi scenari riguardo alla fornitura di gas. In Europa, il Consigliere

29/03/2022
No rublo no gas

Dopo che la Germania ha comunicato il rifiuto da parte del G7 del pagamento del gas in rubli, il Parlamentare russo Abramov ha riferito che ciò implicherebbe uno stop alle forniture: tale circostanza però potrebbe valere solo per i nuovi contratti e non per quelli in essere. In merito alle aziende colpite dalle sanzioni imposte

25/03/2022
Gli inglesi chiedono di più

In occasione del summit straordinario di Bruxelles, si sono riuniti i leader occidentali nel tentativo di aumentare le pressioni sul Presidente russo Putin. Durante l’incontro, la NATO ha deciso di rafforzare le forze militari presenti sui confini orientali, raddoppiando il numero dei dispiegamenti a otto, mentre il G7 sta lavorando nel prevenire possibili attacchi con

24/03/2022
Sunak corre ai ripari

Secondo le ultime notizie di mercato, Putin ha annunciato che la Russia inizierà a richiedere il pagamento delle vendite di gas in rublo. In contrasto ai Paesi occidentali, pare che Pechino appoggi Mosca per la partecipazione al prossimo summit del G20. Atteso oggi un rimbalzo dei mercati europei dopo l’avversione al rischio che li ha

23/03/2022
Il live tour di Biden in Europa

In seguito all’invasione russa dell’Ucraina, in Europa si parla di maggiori investimenti nella difesa e di come questi dovranno essere fatti rispettando le nuove regole di bilancio: ad annunciarlo è stato il Commissario Europeo all’Economia Gentiloni durante un seminario a Oxford. In tale contesto si inserisce l’approvazione del piano denominato “Bussola Strategica”, con il quale

22/03/2022
Powell rincare la dose

Sul fronte Occidentale si pensa al quinto round di sanzioni nei confronti di Mosca, con molti Paesi che spingono per arrivare a provvedimenti definitivi sul gas e sul petrolio russo: la spaccatura al momento è palese, con Germania e Italia che cercano di resistere a tale possibilità. Tale eventualità ha spinto nuovamente il greggio, con

21/03/2022
La Cina tra due fuochi

Per il terzo mese consecutivo nel Belpaese è stato registrato un alto deficit commerciale nel mese di gennaio. Nel dettaglio, le esportazioni sono aumentate del 22.6% su base annua mentre le importazioni del 44.5%. La settimana a Piazza Affari riparte con un rimbalzo, dopo le tensioni di venerdì relative agli attacchi russi nelle vicinanze della

18/03/2022
La colomba Bailey

Secondo il capo economista della BCE Lane, la causa dell’inflazione a questi livelli è dovuta al caro prezzi dell’energia e che quindi è destinata a calare nel corso dell’anno. Inoltre, secondo la Lagarde, l’Istituto Centrale sarà in grado di progettare e implementare nuovi strumenti per garantire una stabilità monetaria nonostante questo livello di inflazione. In

17/03/2022
La FED spinge

“Mi sono difeso per non essere attaccato”: sarebbe questa la motivazione di Putin all’operazione per la sicurezza nazionale di Mosca. A suo dire l’Ucraina, strizzando l’occhio alle mire espansionistiche della NATO, avrebbe potuto avere armi nucleari sul proprio territorio e quindi essere pronta ad aggredire la Russia. A questo ha aggiunto che i Paesi occidentali

16/03/2022
Powell, dalle parole ai fatti

L’indice ZEW ha mostrato come la fiducia nell’economia tedesca nel mese di marzo sia calata, registrando un valore di -39.3 vs 10 atteso. Anche in Europa lo stesso dato ha segnato un dato negativo di -38.7 vs 10.3 atteso. Sul fronte Ucraina-Russia, il membro della BCE De Cos ha affermato che l’invasione dell’Ucraina avrà delle

14/03/2022
Sentiment negativo negli USA

Venerdì l’inflazione tedesca si è attestata in linea con le previsioni allo 0.9% su base mensile. Riguardo alla guerra in Ucraina, Mosca afferma che ci si stia muovendo sulla direzione del dialogo con Kiev, anche se i fatti parrebbero smentirla, dati i continui attacchi ad obiettivi civili e ai primi fuochi di battaglia ai confini

10/03/2022
La quiete prima della tempesta

Peggiori delle attese le vendite al dettaglio di gennaio nel Continente Blu, con il dato che venerdì ha registrato lo 0.2% rispetto all’1.5% previsto. In Italia, il PIL dell’ultimo trimestre 2021 è cresciuto solo dello 0.6% (il precedente trimestre era cresciuto del 2.5%): su base annuale la crescita marca un 6.2% vs 6.4% atteso. Riguardo

07/03/2022
Migliora l'occupazione negli USA

Peggiori delle attese le vendite al dettaglio di gennaio nel Continente Blu, con il dato che venerdì ha registrato lo 0.2% rispetto all’1.5% previsto. In Italia, il PIL dell’ultimo trimestre 2021 è cresciuto solo dello 0.6% (il precedente trimestre era cresciuto del 2.5%): su base annuale la crescita marca un 6.2% vs 6.4% atteso. Riguardo

04/03/2022
Tensione nucleare

Ieri il PMI europeo è risultato inferiore alle previsioni di febbraio, attestandosi a 55.5 contro 55.8 previsto. In seguito alla conversazione tra Mosca e Parigi, Putin ha comunicato a Macron che gli obiettivi dell’operazione russa in Ucraina saranno raggiunti a qualsiasi costo. In tale scenario, l’offensiva notturna dei Russi contro la centrale nucleare di Zaporizhzhia

03/03/2022
Powell tira dritto

Nel Vecchio Continente, la situazione politica continua a creare movimenti di supporto verso il Governo di Kiev: il Ministro della Difesa ucraino ha dichiarato nella giornata di ieri che stanno ricevendo supporto militare da diversi Paesi, Turchia su tutte. In Italia, la situazione politica abbinata a livelli d’inflazione con pochi precedenti stanno portano a considerazioni

02/03/2022
Proteggi i nostri cieli!

Ieri l’indice PMI manifatturiero italiano di febbraio ha registrato un dato di 58.3 contro il previsto 58, mentre lo stesso dato in Europa e in Germania ha segnato un dato inferiore alle attese. In seguito all’aumento dei timori sulla guerra in Ucraina, le valute rifugio stanno continuando a trarne beneficio. Ne è un esempio il

01/03/2022
Ma l'America è lontana

In seguito alle sanzioni imposte alla Russia da parte dei Paesi Occidentali, i primi effetti si sono fatti sentire, basti considerare la forte svalutazione del Rublo contro le principali divise anche se, a detta del portavoce del Cremlino, la Russia è preparata alle possibili ricadute che derivano dalle sanzioni. Nel frattempo, il Presidente ucraino Zelensky

28/02/2022
La Banca Centrale Russa suona la carica

Weekend di fuoco l’ultimo trascorso (ahimè non in senso figurato). Quella che per Putin doveva essere una guerra lampo si sta trasformando in un attacco totale al territorio ucraino, con la resistenza che si avvale anche di 40 mila civili che si sono offerti di resistere all’invasore al fianco delle truppe ufficiali. È in corso

25/02/2022
Un coro unanime

La Presidente della Commissione Europea von der Leyen ha detto che le sanzioni in arrivo dall’UE nei confronti della Russia, colpirà duramente l’economia di Mosca, mirando ad annientarne la sua crescita economica. In merito agli avvisi di sanzioni da parte dei Paesi occidentali nei confronti di Mosca, il portavoce del Ministero degli Esteri russo Zakharova

21/02/2022
La BCE riflette

Continuano le tensioni sul fronte Russia Ucraina: uno dei leader dei separatisti filorussi dell’Ucraina orientale ha annunciato l’evacuazione dei civili dalla regione verso la Russia sudorientale, a causa dell’aumento di intensità dello scontro con Kiev. Intanto, in Italia si sta preparando un pacchetto di aiuti economici da 5 miliardi di euro per far fronte al

17/02/2022
De-escalation, questa sconosciuta!

La produzione industriale di dicembre in Europa ha registrato un dato di 1.2% contro lo 0.3% previsto. Nel frattempo, grazie all’allentamento delle tensioni Russia-Ucraina, l’Euro ha guadagnato punti contro il Biglietto Verde beneficiando della maggiore propensione al rischio. In merito alla questione si è espresso il Presidente ucraino Zelensky, il quale ha dichiarato che al

15/02/2022
Segnali di diplomazia

Mentre aumentano le tensioni geopolitiche, con la possibilità ormai non più remota che la Russia possa attaccare l’Ucraina questa settimana, rimbalzano in apertura i listini europei dopo i vistosi cali di ieri. Per trovare una soluzione, continuano in settimana i colloqui con Putin e oggi toccherà al Cancelliere tedesco Scholz. Si respira nell’aria la possibilità

14/02/2022
Le manovre russe

Il Governo italiano si riunirà per discutere le nuove manovre contro il rincaro dell’energia: il Premier Draghi dichiara che la priorità è la crescita economica e questa non può essere “strozzata” dal caro energia. Nuova tegola per la moneta unica, dopo che la Lagarde durante un’intervista ha dichiarato che un rialzo dei tassi potrebbe nuocere

10/02/2022
Italiani "in bolletta"

La produzione industriale italiana, nel mese di dicembre, si è contratta segnando un valore di -1% rispetto al 2.1% del mese precedente. Su base annua invece lo stesso dato è arrivato al 4.4% vs 6.6% precedente. Un annuncio ai nostri lettori: avete ricevuto le bollette di casa e sembrano troppo salate? Ebbene, Mario Draghi ha

09/02/2022
Le manovre diplomatiche

L’UE si sta impegnando ad avviare dei piani per ridurre la propria dipendenza dalle aziende statunitensi e cinesi: l’ultimo annuncio riguarda un piano miliardario per spingere la produzione chip, basato a sua volta sul Chip Act statunitense. Riguardo le evoluzioni sull’Ucraina, in arrivo a Kiev il Ministro degli Esteri spagnolo Albares, con l’obiettivo di attenuare

08/02/2022
A tutto Gas

In Europa a febbraio la fiducia degli investitori è salita a 16.6 da 14.9 di gennaio. Riguardo i recenti timori sulla questione Russia-Ucraina, la Von der Leyen ha dichiarato che l’UE è in contatto con Stati Uniti e altri Paesi fornitori come la Norvegia per nuovi accordi di fornitura di gas. Ieri il Governatore dell’Istituto

07/02/2022
Il falco va

Dopo l’intervento della Lagarde di giovedì scorso, tutti i membri della BCE che sono intervenuti il giorno successivo sembrano aver cambiato pensiero in merito all’inflazione e all’incremento dei tassi di interesse. Per cominciare, il membro dell’Istituto Centrale europeo Rehn ha affermato come sarebbe logico se la BCE alzasse i tassi d’interesse “alla peggio” l’anno prossimo.

04/02/2022
La Lagarde apre la porta a nuovi scenari

Nel Vecchio Continente ieri pomeriggio si è tenuta la prima riunione dell’anno della BCE, durante la quale la Lagarde ha palesato la preoccupazione unanime del consiglio direttivo dovuta ai crescenti rischi derivanti dall’ inflazione. Alla luce delle notevoli sorprese inflazionistiche, infatti, la Presidente della BCE, ha specificato che non si affretterà a prendere alcuna decisione,

03/02/2022
BoE e BCE, strade diverse

Quella di ieri è stata una giornata iniziata con una “bella” sorpresa: l’inflazione. I prezzi nell’Eurozona crescono del 5.1% rispetto alle aspettative del 4.3%, così come quella core che ha registrato un aumento maggiore delle attese (2.3% vs 1.9%). Oggi gli occhi sono puntati sulla BCE che ha sempre ribadito come questi numeri vadano interpretati

02/02/2022
BoJo vola a Kiev

Gran Bretagna, Polonia e Ucraina hanno iniziato dei dialoghi atti a rafforzare la loro cooperazione per fronteggiare la minaccia di un nuovo intervento militare russo. Questo almeno è quanto hanno affermato a Kiev i leader dei due Paesi dell’Europa orientale. Ciò potrebbe avvicinare l’ex repubblica sovietica alla NATO, un anatema per il suo vecchio signore

01/02/2022
BoJo rilancia

Ieri il PIL europeo su base trimestrale ha registrato, in linea con le previsioni, una crescita dello 0.3%, mentre su base annua del 4.6% rispetto al 4.7% atteso. Nel Belpaese, secondo i recenti dati diffusi da Istat, l’economia domestica ha registrato una ripresa record pari al 6.5%. Rimanendo in casa, dopo la rielezione al Quirinale

28/01/2022
Fumo nero sul Colle

Ancora fumo nero dai comignoli del Colle per l’elezione del Presidente della Repubblica. Draghi sembra essere ancora un contendente, ma dall’altra parte non sembrano esserci candidati provenienti dal centrodestra e centrosinistra. Nella giornata di oggi il trio Salvini-Meloni-Berlusconi potrebbe decidere di andare alla conta con il nome del Presidente del Senato Casellati.  Nel frattempo, il

27/01/2022
Da oggi nuovo quorum

In Italia continua la corsa al Quirinale, dopo la terza fumata nera consecutiva. Da oggi cambia il quorum richiesto: basterà la maggioranza assoluta per eleggere il nuovo Capo di Stato e non più i due terzi. Sulla questione Russia-Ucraina si è espresso il Primo Ministro spagnolo Pedro Sanchez, affermando che le ripercussioni economiche sulla Russia

26/01/2022
Cosa farà la FED?

Nel Vecchio Continente continuano le tensioni tra Russia e Ucraina, che potrebbero comportare un ulteriore aumento dei costi energetici, e di conseguenza tassi di inflazione elevati per più lungo tempo. A questo proposito, gli investitori sono molto preoccupati perché temono un rallentamento dell’attività economica mondiale. In Germania invece aumenta la fiducia delle imprese a gennaio,

25/01/2022
Alla ricerca di un rifugio

In Europa l’indice PMI manifatturiero del mese in corso ha registrato un dato di 59 contro 58 atteso, mentre quello dei servizi è risultato in calo a 51.2 contro 53.1 di dicembre. In Germania, secondo l’ultimo report della Bundesbank, la crescita dell’economia domestica si è contratta nell’ultimo trimestre a causa dei problemi legati alla logistica

24/01/2022
La prima chiama

Nel Vecchio Continente i riflettori sono puntati sulla questione Ucraina-Russia, sulla quale si è espresso anche il Primo Ministro polacco, invitando l’Europa ad assumere una posizione dura e unita nei confronti della Russia nel caso in cui Mosca dovesse procedere ad un’invasione dell’Ucraina. Per quanto riguarda il tema inflattivo, la Lagarde sostiene l’ipotesi di inflazione

24/01/2022
Negli USA crescono le preoccupazioni per le varianti e per il mercato del lavoro

Ieri l’indice tedesco dei prezzi di produzione dello scorso dicembre ha segnato un rialzo al 5%, ben al di sopra dello 0.8% precedente. Lo stesso vale per quello annuale, che ha segnato un valore di 24.2% contro 19.2% previsto. A livello europeo, invece, l’indice dei prezzi al consumo si è attestato in linea con le

20/01/2022
30 is the magic number!

In Germania l’indice dei prezzi al consumo di dicembre è risultato pari al 5.3% su base annua, dato più alto registrato dal 1993. Il Governatore della Banque de France Villeroy ha dichiarato che la BCE, per stabilizzare l’inflazione intorno al target del 2%, vuole riservarsi completa opzionalità nelle modalità di intervento sulla politica monetaria. A

19/01/2022
Sale la tensione fra Russia e Ucraina

Ieri la rilevazione ZEW relativa alla fiducia sull’economia tedesca a gennaio ha segnato un valore di 51.7, ben al di sopra delle previsioni che lo davano a 32. Lo stesso vale per l’Europa, con un dato di 49.4 contro 29.2 atteso. Dure le parole del Cancelliere tedesco nei confronti della Russia: Olaf Scholz ha dichiarato

18/01/2022
Crescono i prezzi in Italia

Secondo i dati diffusi ieri, l’indice dei prezzi al consumo italiano a dicembre è stato pari allo 0.4%, mentre su base annua al 3.9%, in linea con i dati del mese precedente. Intanto in Europa si sta discutendo su come modificare le regole sulla disciplina di bilancio in maniera più morbida tale da concedere più

12/01/2022
BoJo: galeotto fu il party!

Tralasciando per un giorno il commentario sui nuovi casi positivi, il cui picco secondo le autorità svizzere dovrebbe avvenire durante il mese di gennaio, ieri a cercare di confortare i mercati ci ha pensato la Lagarde. A detta della Presidente, la Banca Centrale Europea ha compreso come l’innalzamento generale dei prezzi siano oggetto di preoccupazione.

11/01/2022
In attesa del picco

Nel Vecchio Continente, nel pieno dell’ondata Omicron, incominciano a vedersi i primi alleggerimenti di restrizioni da parte dei Paesi: a far scalpore è la Repubblica Ceca, che autorizza i lavoratori come medici, infermieri, ed insegnanti a presentarsi a lavoro seppur dopo un tampone positivo. Lato economia, le borse europee nella giornata di ieri hanno accusato

Subscribe

* indicates required

Subscribe

Sign up to get our insights directly to your inbox

Sign up